News.

Android Pay finalmente disponibile.

a cura di Fabrizio Mastroianni

Il funzionamento di Android Pay è molto semplice: dopo aver scaricato e installato l'applicazione, sarà necessario registrare all'interno del servizio di pagamento contactless la propria carta di credito o il numero del conto corrente. Per salvare la carta di debito è possibile utilizzare anche la fotocamera dello smartphone, scattando un'immagine l'applicazione riconoscerà in automatico i numeri della carta di credito. Dopo aver completato le fasi iniziale, si potrà iniziare a pagare con Android Pay, utilizzando i sensori NFC presenti nello smartphone. Oltre alla tecnologia Near Field Communication è necessario un terminale che accetti i pagamenti contactless, altrimenti sarà impossibile per il POS riconoscere il conto Android Pay dell'utente.

Uno dei problemi dei pagamenti contactless è legato alla sicurezza dei propri dati personali: qualche malintenzionato potrebbe hackerare il profilo degli utenti per effettuare pagamenti e acquisti. Per scongiurare questa possibilità Google ha sviluppato un sistema di sicurezza che permette di tenere al sicuro le informazioni sulle proprie carte di credito: quando si effettuerà un pagamento con Android Paynessun dato sulla propria carta di debito sarà trasferito all'esercente. Inoltre, in futuro, Google utilizzerà il riconoscimento biometrico per confermare i pagamenti digitali, scongiurando in questo modo frodi o furti.

Torna indietro